Ticchiolatura: danni, sintomi e rimedi contro malattie delle piante

0
ticchiolatura del melo cure e rimedi

Si tratta di una grave malattia originata da vari ceppi fungini e si manifesta soprattutto quando il clima è mite e le foglie restano bagnate per lunghi periodi di tempo.

Il periodo d’incubazione è variabile e la malattia si manifesta con fenditure e macchie rotondeggianti di colore brunastro sulla pagina superiore delle foglie, alle quali corrisponde sulla pagina superiore una muffetta grigiastra.

Le foglie infette tendono a cadere e, se il fungo non viene rapidamente neutralizzato, si estende anche alle foglie giovani, bloccandone la crescita, e ai frutti, che manifestano macchie scure, profonde fenditure e marcescenza.

Un attacco grave può avere ripercussioni anche sulle annate successive.

Le specie minacciate dalla ticchiolatura

Tra le specie più frequentemente colpite da ticchiolatura ci sono sedani, cetrioli, meloni, prezzemolo.

rimedi naturali contro la ticchiolatura

Difesa e rimedi contro la ticchiolatura

La difesa diretta prevede la distruzione delle parti infette e l’utilizzo di trattamenti a base di ossicloruro di rame e calcio oppure poltiglia bordolese all’1%.

Prevenzione della ticchiolatura

Come misura preventiva generale è consigliabile scegliere varietà resistenti. Per il sedano si consiglia di utilizzare seme non più giovane di 2 anni, conciare i semi con bagno in acqua calda a 50°C per 25 minuti e non ripetere la coltivazione di sedano nella stessa parcella per almeno 4 anni.

Approfondisci: RIMEDI NATURALI CONTRO LA TICCHIOLATURA

Approfondisci: LE PIANTE UTILI NEL COMBATTERE MALATTIE E PARASSITI

Approfondisci: I PRODOTTI FITOSANITARI NATURALI PER L’ORTO BIOLOGICO

"Coltivodame" promuove l'amore e il rispetto per la natura. Questo portale ha come fine lo studio, la documentazione, l’insegnamento e la discussione generate da queste tematiche. Le informazioni fornite non hanno scopo di lucro. Gli articoli proposti prendono spunto e fanno riferimento a libri di terzi. Per una conoscenza approfondita è possibile consultare la bibliografia (con relativo link diretto all’autore): QUI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui