Come coltivare il sedano rapa: semina, consociazione e malattie

0
sedano rapa coltivazione consigli e cure orto

Il sedano rapa, Apium graveolens rapaceum (OMBRELLIFERE), è un ortaggio molto diffuso. Tra le varietà più note ricordiamo, il Gigante di Praga, l’Alabastro a polpa bianca e il Mercato di Magdeburgo.

Il clima e il terreno adatto alla coltivazione del sedano rapa

Il sedano rapa ha esigenze simili a quelle del sedano a coste, predilige dunque i climi temperati e umidi e teme siccità e gelate. Necessita di un terreno di medio impasto, ricco di sostanza organica.

Concimazione e cure colturali del sedano rapa

Il sedano rapa richiede una minore quantità di concime organico rispetto a quanto indicato per il sedano a coste. Sono sufficienti 2-3 q di letame o di compost ben maturo/100 mq di superficie.

sedano rapa impianto e semina orto

All’inizio dell’autunno il sedano rapa deve essere privato delle foglie, anche di quelle che si formano via via, per favorire l’ingrossamento della radice (turione), che andrà rincalzata un paio di volte prima della raccolta.

Avvicendamenti e consociazioni del sedano rapa

Si associa bene a cetriolo, fagiolo, cavoli, pomodoro, piselli e porro. Da evitare invece la coltivazione con patate e lattuga. Buono l’avvicendamento con le solanacee (pomodoro, melanzana, peperone).

Come e quando seminare il sedano rapa

La semina si effettua a metà marzo in semenzaio ben riparato (sono necessari almeno 18-19°C). Occorrono circa 4-5 g di seme/mq di semenzaio.

Appena le piantine emettono la seconda foglia vera, si picchettano in semenzaio (temperatura necessaria 13-16°C) in vasetti o blocchetti di torba o terriccio alla distanza di circa 5×5 cm.

semina del sedano rapa come e quando

La messa a dimora si effettua solamente quando è svanito ogni pericolo di gelate tardive, in genere tra aprile e maggio. La distanza del trapianto è di 35×40 cm tra le file e di 20×25 sulla fila. È importante che il colletto venga collocato 1 cm sopra il livello del terreno. Prima del trapianto è opportuno potare parzialmente foglie e radici.

Raccolta del sedano rapa

La raccolta del sedano rapa inizia in autunno e prosegue fino alla primavera successiva. Le piante vanno estirpate quando le foglie iniziano a ingiallire, la radice ha raggiunto il massimo ingrossamento e la polpa è ancora soda e croccante.

Qualora la si lasci in terra oltre il suo massimo sviluppo, la radice diventa cava e asciutta. Il raccolto si aggira intorno ai 3-5 q di radici ogni 100 mq di superficie.

Nelle zone con inverni miti e sui terreni privi di ristagni d’acqua il sedano rapa, rincalzato, può svernare in campo.

Avversità della pianta del sedano rapa

Il sedano rapa soffre le stesse avversità di quello da coste (mosca minatrice, septoriosi, ticchiolatura, sclerotinia ecc.).

"Coltivodame" promuove l'amore e il rispetto per la natura. Questo portale ha come fine lo studio, la documentazione, l’insegnamento e la discussione generate da queste tematiche. Le informazioni fornite non hanno scopo di lucro. Gli articoli proposti prendono spunto e fanno riferimento a libri di terzi. Per una conoscenza approfondita è possibile consultare la bibliografia (con relativo link diretto all’autore): QUI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui