Rimedi naturali contro l’antracnosi nell’orto e giardino

0
antracnosi rimedi naturali della malattia

È una malattia crittogamica causata da vari funghi microscopici, che colpisce alberi (salici, platani, betulle, tigli ecc.), alberi da frutto (ciliegi, arbusti di lamponi, di ribes ecc.), viti, cespugli (ortensie ecc.), piante di fragole e certi ortaggi (piselli, fagioli, pomodori, cetrioli, mais). Sono fattori di rischio il clima umido e un terreno alquanto fertile.

Come si riconosce la malattia?

Sulle foglie osserverete macchie brune e nere. Quelle più colpite alla fine cadono. Compaiono macchie brune e tondeggianti sui frutti, che finiscono con il marcire. I giovani germogli possono necrotizzare. La pianta si indebolisce ma non muore. Tuttavia, il raccolto di frutta o di verdura sarà scarso.

In caso di antracnosi non si osservano più di due macchie per foglia. Al contrario, in presenza di botrite si notano tante macchioline brune sparse sulla foglia.

Prevenzione dell’ antracnosi con prodotti naturali

Poltiglia bordolese. Nebulizzatela la poltiglia bordolese a fine inverno (lontano dalle gelate) o a inizio primavera.

Latte di calce. Spennellate il latte di calce il tronco degli alberi, degli alberi da frutto e delle viti con del latte di calce.

Macerato di consolida, istruzioni: tritate grossolanamente 1 kg di foglie fresche di consolida. Lasciatele macerare per un mese in 10 l d’acqua. Mescolate regolarmente per
favorire la decomposizione. Filtrate. In prevenzione, eseguite una nebulizzazione fogliare (tranne che sulle ortensie e le azalee) o annaffiatevi gli ortaggi alla base.

Antracnosi danni, sintomi e rimedi

Trattamento curativo dell’ antracnosi con prodotti naturali

Infuso d’ortica, istruzioni: versate 200 g di foglie e steli freschi d’ortica in 1 l d’acqua
caldissima. Lasciate in infusione per 15 minuti. Filtrate. Nebulizzate questo infuso non diluito sulle giovani piante sensibili alla malattia.

Decotto d’aglio, istruzioni: tritate grossolanamente due spicchi d’aglio. Versate il tutto in 3 l d’acqua. Fate sobbollire per 20 minuti. Lasciate raffreddare. Filtrate. Utilizzate questo decotto nebulizzandolo ogni tre giorni, tranne quando piove.

Macerato d’ortica, istruzioni: tritate grossolanamente 800 g d’ortica. Lasciate macerare il tutto in 10 l d’acqua per cinque giorni, in un luogo fresco, aerato, al riparo dalla luce. Filtrate. Usate questo macerato diluito al 20%. Fungicida a base di solfato di rame. Nebulizzate questo insetticida fin dalla comparsa dei primi sintomi.

Azioni mirate. Eliminate e bruciate le foglie e i frutti colpiti dalla malattia man mano che
questa si manifesta. Non lasciate mai sul terreno le parti colpite. Infine, potate fino al legno sano gli alberi affetti, per ridare loro vigore.

Approfondisci: ANTRACNOSI: DANNI, SINTOMI E RIMEDI CONTRO MALATTIE DELLE PIANTE

Approfondisci: LE PIANTE UTILI NEL COMBATTERE MALATTIE E PARASSITI

Approfondisci: I PRODOTTI FITOSANITARI NATURALI PER L’ORTO BIOLOGICO

"Coltivodame" promuove l'amore e il rispetto per la natura. Questo portale ha come fine lo studio, la documentazione, l’insegnamento e la discussione generate da queste tematiche. Le informazioni fornite non hanno scopo di lucro. Gli articoli proposti prendono spunto e fanno riferimento a libri di terzi. Per una conoscenza approfondita è possibile consultare la bibliografia (con relativo link diretto all’autore): QUI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui