Glossario dei termini botanici comunemente utilizzati

Una raccolta dei termini appartenenti all’ambito specifico della botanica. Un elenco (in continua evoluzione) delle parole desuete o specialistiche utilizzate in prevalenza nelle argomentazioni inerenti la natura di alberi, piante e fiori con relativa spiegazione.

glossario botanico di piante alberi e fiori, termini tecnici e scientifici

Glossario botanico in ordine alfabetico

All | # A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | Submit a termine
There are currently 49 termini in this directory beginning with the letter L.
Labello: Tepalo più grande dei suoi simili.

Labiato (bilabiato): forma che assume il fiore delle Labiate. Riferito alla corolla e al calice, con la parte superiore distinta da quella inferiore, similmente alle labbra.

Lacera: Foglia poco incisa e con tagli di forma non regolare.

Lacinia: lobo stretto e allungato, con estremità generalmente acuta, in cui può essere diviso un organo laminare (ad esempio foglia, brattea, petalo).

Lacinia: Una parte di un petalo stretta e lunga.

Laciniata: Foglia che presenta incisioni di forma irregolare.

Lamina: parte espansa della foglia.

Lamina: Parte larga e sottile di una foglia, sorretta, di norma, dal picciolo e talvolta attraversata da nervature.

Lanceolata: Foglia a forma di lancia.

Lanceolato: a contorno strettamente ellittico, ma con gli estremi appuntiti.

Lanceolato: a forma di lancia.

Lanoso: provvisto di peli simili a lana più o meno intrecciati.

Lassiflora: Infiorescenza a fiori distanziati.

Lasso: non serrato o non addensato e anche non rigido, ma ondeggiante o rilassato; si dice di infiorescenza con i rami distanziati gli uni dagli altri o di rami che si incurvano.

Latice: Secrezione biancastra e appiccicosa delle foglie di alcune piante.

Legnosa: pianta che forma molto tessuto legnoso; è sempre perenne (contrapposta a erbacea).

Legume: frutto secco deiscente, composto da un carpello contenente più semi, che si apre lungo la linea di sutura e lungo la nervatura mediana del carpello.

Lembo: Parte superiore di un petalo o di un sepalo.

Lemma: la glumetta inferiore, che racchiude il fiore nella famiglia delle Poaceae.

Lenticella: piccola protuberanza con apertura di forma lenticolare sulla superficie di fusti, rami, radici e talora di picciòli, con la funzione di provvedere agli scambi gassosi con l’ambiente esterno.

Lenticelle: Piccole escrescenze di forma tonda che si forma sul fusto.

Lenticolare: forma circolare, simile ad una lente o una lenticchia.

Lepidotteri: ordine (Lepidoptera) degli Insetti (classe Insecta) che comprende falene e farfalle.

Lesiniforme: Organo terminante a punta ricurva.

Lesiniforme: sottile, lungo e terminante a punta.

Lettiera: strato di foglie morte e residui legnosi dei boschi, sovrapposto al suolo vero e proprio che viene gradualmente trasformato in humus da esseri viventi vegetali e animali, spesso microscopici.

Leuco: Prefisso usato per indicare bianco.

Lianosa: pianta con aspetto di liana, cioè di consistenza legnosa, rampicante, dotata di un lungo fusto sarmentoso (sottile e flessibile, che ricade verso terra o si arrampica o si appoggia a un sostegno).

Libro: Parte del fusto posta fra la corteccia ed il legno.

Lignificato: diventato legnoso (attraverso un processo di lignificazione).

Ligula: a) appendice membranosa presente nel punto di giunzione superiore tra lamina e guaina, presente nella famiglia delle Poaceae (da Pasqua et al., 2008); b) linguetta con cui terminano i fiori ligulati.

Ligulata: Corolla a petali saldati di forma irregolare e lembo a linguetta tipica delle Composite.

Ligulato: fiore caratterizzato da un’espansione a linguetta, caratteristico delle infiorescenze a capolino (ad esempio nelle margherite sono i fiori periferici bianchi, comunemente chiamati “petali”).

Ligulato: Fiorellino (di solito parte di un capolino) con un petalo estremamente più lungo degli altri.

Lineare: organo laminare (ad esempio foglia, brattea, petalo) molto più lungo che largo (più di quattro volte la larghezza), con i margini paralleli.

Lineare: Riferito a foglia più lunga che larga.

Linfa: Soluzione liquida che percorre la pianta.

Lobati (lobato): margine di un organo laminare (ad esempio foglia, sepalo, brattee) con incisioni poco profonde e arrotondate che non raggiungono la metà della distanza tra il margine e l’asse mediano.

Lobo (lobata): sporgenza del margine fogliare, ed anche organo vegetale diviso da solchi (lobi).

Localmente invasiva: entità esotica che è stata rilevata allo stato invasivo solo in poche stazioni.

Loculicida: capsula in cui la deiscenza avviene per fessurazioni longitudinali a livello delle nervature mediane delle logge.

Loculo: Conformazione ovarica costituita da uno, due, tre o più cavità.

Loggia: Cavità riferita ad un frutto, all'antera o all'ovario.

Lomento: Frutto secco diviso in articoli.

Longidiurna: Pianta che necessita di una lunga illuminazione per poter fiorire.

Longiflora: A fiori allungati.

Longistilo: Fiore con stigma più lungo degli stami.

Lopho: Prefisso usato per indicare ciuffo.

Lunata: Foglia a forma di mezzaluna.


Submit a termine