Exacum (viola persiana) – Exacum affine – Coltivazione e cura

0
Exacum affine coltivazione e cura in vaso

Nome scientifico: Exacum affine

Nome comune: Exacum, viola persiana

Famiglia: Genzianaceae

Paese di origine: Isola di Socotra (Oceano Indiano)

Questa graziosa pianta dall’aspetto di un cespuglio in fiore è
particolarmente adatta come decorazione da tavolo durante l’estate quando si riempie di piccoli fiori bianchi o lilla.

Exacum: coltivazione e cura

ESPOSIZIONE: esporre in piena luce, ma non al sole diretto.

ANNAFFIATURA: tenere la pianta sempre umida (non fradicia), in estate bagnare 2-3 volte la settimana, in inverno basta 1. Il modo migliore per annaffiarla è metterla per qualche minuto in un sottovaso con acqua.

TEMPERATURA: esige temperature elevate, in inverno non vive sotto ai 5° C.

UMIDITÀ: quando fa caldo irrorare leggermente anche 2 volte la settimana, in inverno sospendere.

Exacum affine pianto da interno in vaso

CONCIMAZIONE: settimanalmente con un concime liquido insieme
all’acqua di irrigazione.

RINVASO: sebbene sia una pianta perenne si comporta generalmente come una annuale, tuttavia se la pianta resiste a primavera è meglio rinvasarla.

TERRICCIO: terriccio universale.

PULIZIA: non necessaria.

CURIOSITÀ: la fioritura dura più a lungo se si ha l’accortezza di togliere i fiorellini man mano che sono sfioriti.

"Coltivodame" promuove l'amore e il rispetto per la natura. Questo portale ha come fine lo studio, la documentazione, l’insegnamento e la discussione generate da queste tematiche. Le informazioni fornite non hanno scopo di lucro. Gli articoli proposti prendono spunto e fanno riferimento a libri di terzi. Per una conoscenza approfondita è possibile consultare la bibliografia (con relativo link diretto all’autore): QUI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui