Eringio – Eryngium giganteum – Coltivazione e cura

0
Eryngium giganteum eringio pianta da fiore perenne

FAMIGLIA: Ombrellifere

NOME SCIENTIFICO: Eryngium giganteum, E. amethystinum

Pianta caratterizzata da foglie grandi, rigide, glauche o violacee, profondamente incise e dotate di spine lunghe e acute sui bordi.

Produce infiorescenze globose date da minuti fiori di colore verde, blu metallico o viola, munite di brattee acuminate e spinose.

È spettacolare dal punto di vista architettonico e cromatico, e quindi risulta molto decorativa per bordure o punti focali bassi in giardino.

L’eringio resiste al gelo alpino (E. alpinum) e al caldo torrido e salso delle coste (E. maritimum): in entrambi i casi la parte aerea appassisce e muore.

Vuole un’esposizione soleggiata su un terreno leggero, fertile, sciolto, anche calcareo o sassoso o scosceso.

Le irrigazioni vanno limitate ai periodi più caldi, in quantità non abbondante.

La concimazione si riduce a un apporto autunnale di sostanza organica.

Eryngium giganteum eringio in fiore

"Coltivodame" promuove l'amore e il rispetto per la natura. Questo portale ha come fine lo studio, la documentazione, l’insegnamento e la discussione generate da queste tematiche. Le informazioni fornite non hanno scopo di lucro. Gli articoli proposti prendono spunto e fanno riferimento a libri di terzi. Per una conoscenza approfondita è possibile consultare la bibliografia (con relativo link diretto all’autore): QUI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui