Enotera (enagra comune o rapunzia) – Coltivazione e cura

1
Enotera fiore rapunzia enagra comune

FAMIGLIA: Onagracee

NOME SCIENTIFICO: Oenothera biennis, O. missouriensis

Pianta biennale, pelosa e appiccicosa: nel primo anno di vita produce una rosetta di foglie ovate.

Nel secondo anno: sviluppa il fusto con le foglie lanceolate fino a produrre i fiori (tra giugno e settembre), che sono grandi, giallo intenso, profumati, riuniti in un’infiorescenza a spiga, per un’altezza compresa fra 50 e 150 centimetri.

Le varietà di enagra alte si utilizzano come quinte nelle aiuole, quelle basse per bordure di aiuole e vialetti.

O. missouriensis (O. macrocarpa), alta 20 cm e dall’aspetto ricadente-strisciante, presenta strabilianti fiori giallo-oro simili a seta, lievi e delicati, che durano pochissimo ma vengono rimpiazzati ogni giorno da giugno a ottobre.

Pianta rustica (da pacciamare in inverno nel Nord Italia), predilige un suolo sciolto, leggero, mediamente fertile, molto ben drenato, e un’esposizione soleggiata.

Le annaffiature devono esser regolari in estate, anche se distanziate e non troppo abbondanti.

La concimazione è limitata a un apporto autunnale di sostanza organica come il letame maturo o lo stallatico secco.

enotera pianta in fiore rapunzia

"Coltivodame" promuove l'amore e il rispetto per la natura. Questo portale ha come fine lo studio, la documentazione, l’insegnamento e la discussione generate da queste tematiche. Le informazioni fornite non hanno scopo di lucro. Gli articoli proposti prendono spunto e fanno riferimento a libri di terzi. Per una conoscenza approfondita è possibile consultare la bibliografia (con relativo link diretto all’autore): QUI

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui