Dieffenbachia – Coltivazione e cura

0
dieffenbachia pianta coltivazione e cura in vaso

Nome scientifico: Dieffenbachia

Nome comune: Dieffenbachia

Famiglia: Araceae

Paese di origine: Brasile

Il nome le fu dato in onore del curatore dei giardini imperiali austriaci J .F. Dieffenbach. Questa pianta è molto apprezzata per le caratteristiche foglie bianche e verdi. In appartamento si sviluppa rapidamente.

Dieffenbachia: coltivazione e cura

ESPOSIZIONE: questa pianta abbisogna di molta luce diffusa, ma non diretta. La posizione ideale è davanti ad una finestra.

ANNAFFIATURA: durante il periodo primaverile è bene bagnarla 2-3 volte la settimana, in inverno è sufficiente annaffiarla 1 sola volta con acqua a temperatura ambiente. Annaffiare la Dieffenbachia sempre dal sottovaso, è sconsigliato bagnare le foglie.

TEMPERATURA: ideale tra 16° C e 18° C. Il troppo freddo può causare la caduta delle foglie. Massima 23-24° C.

dieffenbachia pianta coltivazione e cura in vaso consigli

UMIDITÀ: preferisce ambienti umidi..

CONCIMAZIONE: durante il periodo estivo è bene somministrare un concime liquido ogni 10-12 giorni, d’inverno 1 volta la mese.

RINVASO: va fatto in primavera con un vaso di diametro leggermente più grande al precedente.

TERRICCIO: terriccio misto torba e universale.

PULIZIA: pulire se necessario con un panno umido sostenendo le singole foglie con la mano facendo attenzione che non i rompano.

DANNI DOVUTI A CAUSE NON PATOGENE: se la pianta deperisce e le foglie inferiori ingialliscono significa che c’è troppa acqua.

Se le foglie tendono ad avere un aspetto trasparente l’ambiente è troppo freddo o ci sono correnti fredde, spostare la pianta in un ambiente più caldo lontano da correnti d’aria.

"Coltivodame" promuove l'amore e il rispetto per la natura. Questo portale ha come fine lo studio, la documentazione, l’insegnamento e la discussione generate da queste tematiche. Le informazioni fornite non hanno scopo di lucro. Gli articoli proposti prendono spunto e fanno riferimento a libri di terzi. Per una conoscenza approfondita è possibile consultare la bibliografia (con relativo link diretto all’autore): QUI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui