Come preparare del tè con le erbe aromatiche essiccate

0
la preparazione del te con erbe medicinali e piante aromatiche

Il metodo migliore e probabilmente più comune di impiegare le erbe aromatiche essiccate è nel tè. Grazie alle loro proprietà reidratanti potrai cogliere in questo modo tutti gli effetti benefici delle erbe e sentirti decisamente meglio.

Oltre ad essere estremamente facile da preparare, l’impiego delle erbe essiccate nel tè facilita il godimento dei benefici contenuti in esse, che altri metodi semplicemente non rendono possibili.

È consigliabile evitare nella preparazione del tè l’uso dello zucchero, per via del suo effetto negativo sulle proprietà curative delle erbe.

Come dolcificante alternativo è preferibile impiegare il miele, poiché contiene numerosi antiossidanti e non incide negativamente sulla salute nel corso del processo di guarigione.

Oltretutto, il miele, al contrario dello zucchero, è un dolcificante molto più naturale. Potresti anche aggiungere un po’ di limone, ma questo dipende ovviamente dai gusti personali.

Quando prepari questi tè, lasciati guidare sempre dalla cautela.

Aggiungi limone o miele nel caso di mal di gola e, prima di iniziare a bere, filtra con cura le erbe e le spezie. Il risultato migliore l’otterrai se metterai l’acqua per il tè sul fuoco e aggiungerai le erbe solo dopo che inizia leggermente a bollire.

Una volta spento il fuoco e filtrato erbe e spezie, potrai lasciare raffreddare il tè e aggiungere qualche ingrediente in base al gusto personale.

Per esempio, potresti aggiungere della menta piperita oppure, come fanno in molti, della frutta essiccata. In questo modo potresti beneficiare di tutti i vantaggi offerti da queste ricette, senza dover rinunciare necessariamente al gusto.

"Coltivodame" promuove l'amore e il rispetto per la natura. Questo portale ha come fine lo studio, la documentazione, l’insegnamento e la discussione generate da queste tematiche. Le informazioni fornite non hanno scopo di lucro. Gli articoli proposti prendono spunto e fanno riferimento a libri di terzi. Per una conoscenza approfondita è possibile consultare la bibliografia (con relativo link diretto all’autore): QUI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui