Columnea – Coltivazione e cura

0
Columnea in vaso coltivazione e cura del fiore

Nome scientifico: Columnea

Nome comune: Columnea

Famiglia: Gesneriaceae

Paese di origine: America centrale e meridionale

Questo genere raggruppa circa 150 specie di piante erbacee perenni epifite sempreverdi. Le specie più coltivate hanno portamento ricadente o rampicante. Le foglie sono ovali, opposte, di colore verde brillante, spesso ricoperte da una sottile peluria bianca. In primavera produce una profusione di piccoli fiori solitari, di forma tubolare, in tutte le tonalità del giallo e del
rosso, che sbocciano all’ascella fogliare.

Columnea: coltivazione e cura

ESPOSIZIONE: posizioni luminose, ma non raggi diretti del sole; in estate si può porre all’esterno, in luogo ombreggiato e riparato dal vento. Temono molto il freddo, quindi in inverno vanno poste in casa, in luogo luminoso.

ANNAFFIATURA: da marzo a ottobre annaffiare regolarmente, mantenendo sempre il terreno leggermente umido, ma non inzuppato d’acqua. In inverno annaffiare raramente, ogni 15-20 giorni, per evitare che la pianta dissecchi. Nel periodo vegetativo fornire del concime per piante fiorite ogni 15-20 giorni, mescolato all’acqua delle annaffiature.

Columnea in vaso coltivazione e cura

TEMPERATURA: ideale è tra i 13° C e i 16° C. Tollera fino ai 24° C, purché sia mantenuta alta l’umidità.

CONCIMAZIONE: in primavera e in estate usare ogni 14 giorni un fertilizzante liquido per piante da interno.

RINVASO: ogni 2 o 3 anni, a primavera inoltrata. Riempire la base del vaso di cocci di terracotta.

TERRICCIO: composto sciolto, ricco di materia organica e molto ben drenato. Utilizzare del buon terriccio bilanciato mescolato con sabbia e materiale a grana grossa, come perlite o argilla espansa.

PULIZIA: pulire le foglie con un panno leggermente umido.

DANNI DOVUTI A CAUSE NON PATOGENE: teme l’attacco degli afidi, della cocciniglia e della mosca bianca. Se annaffiata eccessivamente e scarsamente fertilizzata può essere colpita da muffa grigia, marciume radicale e clorosi ferrica.

"Coltivodame" promuove l'amore e il rispetto per la natura. Questo portale ha come fine lo studio, la documentazione, l’insegnamento e la discussione generate da queste tematiche. Le informazioni fornite non hanno scopo di lucro. Gli articoli proposti prendono spunto e fanno riferimento a libri di terzi. Per una conoscenza approfondita è possibile consultare la bibliografia (con relativo link diretto all’autore): QUI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui