Aralia – Fatsia Japonica – Coltivazione e cura

0
Fatsia Japonica aralia coltivazione e cura della pianta

Nome scientifico: Fatsia Japonica

Nome comune: Aralia

Famiglia: Araliaceae

Paese di origine: Giappone

Si presenta con grandi foglie molto decorative e fiorisce nel periodo autunnale. Si tratta di una specie che non soffre eccessivamente il freddo. Per questo può essere coltivata all’aperto, in piena terra o in vaso, anche se nelle zone settentrionali della nostra Penisola è comunque bene ripararla nel
periodo invernale.

Aralia: coltivazione e cura

ESPOSIZIONE: predilige posizioni ombreggiate e riparate dalle correnti d’aria, anche se si adatta bene anche in luoghi soleggiati.

ANNAFFIATURA: deve essere bagnata abbondantemente in estate e molto raramente in inverno.

TEMPERATURA: minima 15° C, massima 23° C, ottimale 18° C.

CONCIMAZIONE: in estate nell’acqua di annaffiatura somministrate un concime liquido ogni 15 giorni.

Fatsia Japonica aralia coltivazione e cura della pianta consigli

RINVASO: generalmente ogni 2 anni, preferibilmente nel periodo primaverile, utilizzando terreno ben drenato e ricco di sostanze organiche.

TERRICCIO: ben drenato e ricco di sostanze organiche.

PULIZIA: pulire le foglie con un panno leggermente umido.

DANNI DOVUTI A CAUSE NON PATOGENE: il mal bianco molto spesso attacca questa pianta. Per prevenire e curare la malattia è opportuno trattare la pianta con prodotti a base di ziram e karathane.

"Coltivodame" promuove l'amore e il rispetto per la natura. Questo portale ha come fine lo studio, la documentazione, l’insegnamento e la discussione generate da queste tematiche. Le informazioni fornite non hanno scopo di lucro. Gli articoli proposti prendono spunto e fanno riferimento a libri di terzi. Per una conoscenza approfondita è possibile consultare la bibliografia (con relativo link diretto all’autore): QUI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui