Come innestare l’olivo: quando e come farlo, la guida completa

Quella di innestare l’olivo è un’arte che davvero riesuma anni antichi e che può essere impiegata per creare alberi più produttivi e resistenti ai parassiti. Innestare un ulivo può essere però un processo difficile, ma con la giusta padronanza della materia e le giuste tecniche, è possibile avere davvero dei risultati eccellenti.

Per farlo si comincia con una panoramica generale dell’innesto, successivamente poi si va a fare una descrizione dettagliata delle tecniche di innesto più frequenti. Si dibattono anche le diverse tecniche di cura e conservazione dell’ulivo innestato, e inoltre le possibili malattie e parassiti che possono andare purtroppo a nuocere l’ulivo. Infine, vengono forniti diversi consigli utili per aiutare ad avere migliori risultati possibili.

Come innestare l’olivo: quando e come farlo, la guida completa


Innestare un ulivo è un processo che potrebbe davvero aver bisogno di tempo, pazienza e precisione. Riuscire a capire questa guida man mano vi aiuterà a innestare con esito positivo un olivo. Come prima cosa biosgna ovviamente preparare l’ulivo da innestare. Prima di cominciare, biosgna assicurarsi che l’olivo sia in ottime condizioni. Biosgna nel caso togliere tutte le parti morte o malate. Poi biosgna preparare l’innesto.

Per farlo biosgna tagliare una sezione di un ramo sano da un altro ulivo. Anche in questo caso bisogna stare attenti che la sezione sia di circa 5 cm di lunghezza. Successivamente bisogna disporre la zona di innesto. Questo lo si può fare cercando di tagliare una sezione di circa 5 cm di lunghezza dal ramo dell’ulivo da innestare.

Attenzione, fate in modo che la sezione sia di circa 1 cm di profondità. Una volta fatto ciò biosgna poi unire le due sezioni. Biosgna poi posizionare la sezione dell’innesto sulla sezione dell’ulivo da innestare. La cosa importante è che le due sezioni siano ben schierate. Successivamente biosgna legare le due sezioni. Cercate di utilizzare un filo di rame o una fascetta di plastica per legare le due sezioni insieme e fate in modo che siano ben legate.

Arrivati a questo punto biosgna rimuovere la parte superiore dell’innesto. Dovrete poi rimuovere la parte superiore dell’innesto in maniera che sia al medesimo livello della sezione dell’olivo da innestare. Biosgna poi coprire l’innesto, meglio se fatto con una pellicola di plastica trasparente. Cercate di assicurarvi che sia ben sigillata. Infine, biosgna lasciare l’olivo da innestare in un luogo ben riparato dalle intemperie, per almeno un anno. Non dimenticate di irrigarlo con frequenza.

Possiamo concludere dicendo che Innestare un olivo può aver bisogno di tempo, pazienza e precisione. Se però seguirete questa la nostra guida step by step allora vedrete i super risultati.

Lascia un commento